Golden Retriever cucciolo da compagnia | My Dog Inn

Il cane da compagnia

Loading
loading...
Allevamento Golden Retriever cucciolo

Allevamento Golden Retriever

Ad ognuno la sua specializzazione! (terza parte)

I cani da compagnia.

O quelli che, seppure in modo buffo, ogni tanto ci scopriamo a chiamare cani da salotto.
Fra tutte le categorie passate in rassegna fino a questo momento, quella dei cani da compagnia costituisce probabilmente la più ricercata, forse in virtù del suo essere assolutamente generica.
Ad esempio: da un Golden Retriever cucciolo ci aspettiamo, vuoi per sollecitazione mediatica, vuoi per l’immagine che ci è stata trasmessa dall’immaginario collettivo, che sia un cagnolino vivace, esuberante, pronto a ricoprirci di coccole bavose e a conquistarci con i suoi occhioni supplicanti.
Ma un cane da compagnia può anche essere.. Un compagno silenzioso, docile, riflessivo. Quello che ti siede accanto mentre leggi il giornale, che esprime le sue richieste con sguardi taciti ed eloquenti, che occupa il suo spazio senza pretese e trae beneficio dal semplice esserti vicino. Quello che, durante la serata con gli amici, si accoccola ai tuoi piedi e ti ricorda che c’è, se ne avessi bisogno.
Oppure.. Può essere un compagno vigile, attento. Il tipo di esemplare che ti cammina davanti quando vai a correre nel parco, per il gusto di spianare la strada. Che ringhia quando un estraneo varca i vostri confini senza essere stato apertamente invitato a farlo, o che insegue il postino.. Perché sì. Non sempre serve un motivo per fare la cosa giusta!

Naturalmente la nostra preferenza ricade sul Golden Retriever cucciolo, ma tutto questo intermezzo ci è servito principalmente per sottolineare come, a prescindere dai requisiti di classe, un compagno sia genericamente considerato quello che più si avvicina alle nostre esigenze, piuttosto che a quelle della razza.
Quando non siamo spronati da necessità speciali determinate:

  • da uno svago (come il cane da caccia, per il cacciatore)
  • o da una professione (come il cane da acqua, per il soccorritore)
  • o dall’esistenza stessa (come il cane da pastore, per l’allevatore)

ma solo e fondamentalmente dal bisogno di introdurre nella nostra quotidianità una forma di vita affine alla nostra, con cui condividere il bello ed il cattivo tempo, allora le qualità che l’esemplare deve possedere non possono esistere separatamente dalle caratteristiche dell’ambiente in cui viviamo (in termini umani e morfologici).
Quando ti rechi, dunque, in cerca di un cane da compagnia che non sia un Golden Retriever cucciolo, devi necessariamente tenere conto di fattori come:

  • il posto in cui è situata la tua abitazione: mare o montagna? Città o campagna? Centro o periferia? Sono presenti altri animali nelle vicinanze?
  • le dimensioni della tua abitazione: cascina od appartamento? Grande o piccola?
  • le possibilità della tua abitazione: con giardino (o parchi in prossimità) o senza? Con balcone o senza? Con spazi potenzialmente dedicabili al gioco, o senza?

Relativamente alla tua famiglia ed alle tue attività, è preferibile che tu sia in grado di determinare se:
hai tempo da dedicare ai suoi bisogni fisiologici ed emotivi? (un Golden Retriever cucciolo ne ha davvero tanti!): corse, gioco, addestramento, sono solo alcune delle attività che potrebbero esserti richieste, compatibilmente con la razza che sceglierai;
hai tempo da dedicare al tuo cane? Proprio a lui. O forse prevedi di trascorrere tutta la giornata fuori casa e poi la sera, stanco, trascurarlo a favore di un buon film e di una pizza con gli amici?
di quanti membri si compone il tuo nucleo (amici e colleghi compresi, se frequentano spesso l’abitazione)?

Quali requisiti devi cercare in un cane da compagnia?

Per iniziare, che la sua taglia sia conforme all’ambiente in cui intendi inserirlo. 
Se, ad esempio, possiedi un piccolo appartamento in centro città, probabilmente acquistare un irruento cane di grossa taglia significherebbe condannarlo ad un disagio costante (un po’ come chiuderlo in gabbia), e potrebbe anche comportare piccoli gesti di ribellione perfettamente giustificabili!
Razze come il bassotto, ad esempio, sono famigerate per gli sforzi che richiedono da parte del proprietario quando si tratta di trascinarli a fare un po’ di attività. Coccole e pisolini, invece, costituirebbero il menù perfetto delle loro giornate.
In secondo luogo, che le sue abitudini e le sue necessità (di razza e di esemplare) trovino riscontro negli spazi che compongono la tua giornata. 
Acquistare un cane giocoso come un Golden Retriever cucciolo senza disporre della voglia, del tempo o della possibilità strutturale di far sfogare la sua esuberanza costituirebbe, anche in questo caso, una sofferenza che potrebbe essere facilmente evitata con l’acquisto di un cane più mansueto, magari di piccola taglia. Alcuni esemplari di dimensioni minute non necessitano di vasti spazi aperti, e possono riuscire a diluire il piacere della corsa anche tra le stanze della casa (solo alcuni! Presta sempre attenzione alla razza!) Per contro, ricorda che solitamente un cane di grossa taglia necessita di un contatto più frequente con altri esemplari, e di un esercizio fisico costante che lo mantenga in salute. Corse, passeggiate nel parco, attività esterne alle mura domestiche dovrebbero essere all’ordine del giorno.
Nel caso di razze come il Carlino, diversamente dal Golden Retriever cucciolo, potresti persino pensare di coniugare le qualità sopracitate a proposito della piccola taglia (nonché del suo innegabile affetto) con quelle del cane da guardia: è risaputo, infatti, che sia tra i cani che più tenacemente difendono quel che considerano parte del loro territorio, e famiglia.

Se vivi in appartamento all’interno di un condominio, od in un quartiere ad alta densità abitativa, non trascurare l’abitudine del cane di abbaiare per esprimersi. 
Valuta, in quel caso, di quanto tempo potresti disporre per frequentare, con il tuo compagno, un corso educativo presso un addestratore accreditato: potrebbe farti risparmiare una certa dose di quelle inevitabili liti tra vicini che sembrano nascere come funghetti in autunno anche con i più insignificanti pretesti.
Diamo per scontato, a questo punto, che le quattro pareti domestiche siano sufficientemente grandi da poter alloggiare la cuccia del Golden Retriever cucciolo, con un giocattolino o due e la copertina in cui rifugiarsi.
Proprio per la fedeltà che possiedono e che ci si aspetta da loro, nonché per le tipologie di comportamento che genericamente caratterizzano un cane da compagnia, questi esemplari risultano utili in modo speciale per ravvivare l’esistenza (troppo spesso spenta) di anziani e malati. Non è solo un detto comune il fatto che, a volte, un po’ di affetto costituisca la medicina migliore. Anche dove le speranze di guarigione siano ridotte (o dolorosamente inesistenti) sembra che la dedizione incondizionata di un compagno animale possa costituire la meravigliosa differenza tra una serena avventura tra i giorni ed una lenta resa all’inevitabile.

Layout mode
Predefined Skins
Custom Colors
Choose your skin color
Patterns Background
Images Background