Golden Retriever Cucciolo, quanto mi costi?! | My Dog Inn

Golden Retriever cucciolo: i costi

Loading
loading...
Golden Retriever Cucciolo

Golden Retriever Cucciolo

Golden Retriever…Cucciolo, ma quanto mi costi?

Questo è un tasto dolente per molti, anche per noi che ce ne occupiamo per lavoro (ma soprattutto per passione), perché tante volte ci ritroviamo a dover discutere al telefono sul prezzo  con le persone che ci contattano per acquistare un nostro cucciolo di golden retriever, ci chiedono come mai il nostro esemplare costa il doppio rispetto a quello degli annunci di un privato o simile. Non è semplice spiegare in due parole quelle che sono tutte le componenti che vanno a determinare il prezzo finale di un cane e per questo abbiamo ritenuto opportuno dedicare una sezione del nostro sito per dare a questa domanda una risposta che speriamo sia esaustiva e che possa fugare ogni dubbio.

Che cosa concorre al costo finale per l’acquisto

Quindi, come mai un Golden Retriever Cucciolo costa “così tanto”? La risposta è solo una: allevare bene costa! Ovviamente ci si potrebbe chiedere che cosa significa “allevare bene”. Significa moltissime cose come, primo fra tutti il rispetto del benessere psico fisico dell’animale, nel nostro caso del cane. Quindi ad esempio una fattrice non deve essere accoppiata prima del raggiungimento dei 2 anni di età, o comunque non prima del terzo calore altrimenti sarebbe come far fare dei figli a una minorenne; in quei 2 anni però l’animale genera dei costi vivi(cibo, visite, bagnetti, qualche giocattolo ecc..) Nel rispetto del codice deontologico Enci inoltre una fattrice non può avere più di 5 cucciolate nel corso della sua vita, quindi facendo due conti alla buona verso i 6 massimo 7 anni di età bisogna mandarla “in pensione”, ma non per questo smette di generare costi perché continua a vivere, a mangiare, ad avere voglia di giocare… ad avere bisogno di cure mediche. Tutti gli stalloni e le fattrici, oltre che a regolari vaccini e richiami, vengono sottoposti a visite per il controllo delle malattie genetiche ereditarie, lastre ufficiali per la displasia (costosissime), visite oculistiche ecc… altri costi. Oltre che selezionati per salute e carattere gli esemplari vengono selezionati per bellezza, quindi devono fare esposizioni e allora si aggiungeranno le spese derivanti dalle iscrizioni alle gare, le trasferte, le notti fuori…altri costi.

Costi nel periodo della gestazione

Anche il periodo di gestazione ha le sue spese ovviamente e facciamo un breve elenco:

  • integratori
  • ecografie ed eventuali lastre
  • il costo della monta se vogliamo usare un esemplare esterno al nostro allevamento
  • e poi ancora lo svezzamento dei cuccioli, le loro visite e vaccinazioni

E tutti questi costi possono lievitare qualora si presentino delle complicazioni nel parto come ad esempio quando si rende assolutamente necessario il taglio cesareo, oppure quando ci siano dei cuccioli che necessitano di cure mediche speciali. Immaginate poi quando capita di crescere un golden retriever cucciolo per un anno, arrivare al momento delle lastre ufficiali e scoprire che il pelosetto è displasico, oltre al dispiacere per il fatto che il nostro cane non è in perfetta salute si aggiunge il fatto che per un anno abbiamo investito tempo e risorse economiche su un soggetto che non possiamo far riprodurre. In questo mestiere di imprevisti ce ne sono tanti, e purtroppo dobbiamo farci i conti.

Quindi una volta sommati i costi e aggiungendoci ovviamente la tassazione, il prezzo dei cuccioli di golden retriever provenienti da un buon allevamento si giustifica da sé. Allevare cani rispettando tutti questi parametri non ha mai reso nessuno ricco, ci vuole tanta passione, entusiasmo e anima.

Non ci sono week end, non ci sono ponti o feste comandate che tengano, se una cagna deve partorire non gliene importa niente che sia il giorno di Natale, se c’è un accoppiamento da fare non ha importanza che sia il giorno di ferragosto, si prende e si va. Un buon allevatore ci mette il cuore in quello che fa e lo sa trasmettere agli altri.

Ognuno poi fa le sue considerazioni, ma poniamoci una domanda: comprereste un’automobile nuova senza però sapere dove è stata prodotta, se sono stati rispettati gli standard di sicurezza, e se sarà affidabile? O preferireste puntare su un’auto nuova, che costa un pochino di più, ma di cui conoscete tutto e sapete che non starà per metà del tempo ferma dal meccanico?

A voi la risposta.

Layout mode
Predefined Skins
Custom Colors
Choose your skin color
Patterns Background
Images Background